Linee guida generali

Wall thickness

 

Spessore parete

Nella stampa 3D, lo spessore parete si riferisce alla distanza tra una superficie del tuo pezzo e la superficie esattamente opposta. Per il PA-GF, raccomandiamo uno spessore parete minimo di 1 mm. Il PA-GF è un materiale più duro del PA 12 ma è anche più fragile. Queste caratteristiche lo rendono non idoneo per pezzi flessibili, cardini e molle; per queste applicazioni è meglio il PA 12.

 

Svuotamento

Se possibile, cerca di svuotare il tuo pezzo. Questo impedisce la deformazione e lo scolorimento durante il processo di stampa. Puoi svuotare il tuo pezzo senza un foro superficiale, il che significa che la polvere non sinterizzata rimarrà intrappolata dentro, oppure puoi progettare un foro posizionato strategicamente (due sarebbe ancora meglio) in modo che la polvere non sinterizzata venga facilmente rimossa dopo la stampa. Se il pezzo deve essere richiuso, progetta un coperchio con diametro tale da consentire un gioco di 0,5 mm tra il pezzo e il coperchio.

Se il tuo pezzo ha spessori parete superiori a 9 mm, il nostro team di produzione può svuotare il pezzo per prevenire deformazioni e scoloramenti. Per pezzi con spessore parete superiore a 20 mm, questa operazione viene fatta come standard. In quel caso la polvere rimarrà intrappolata dentro.

Warpage and deformities

 

Distorsioni e deformazioni

Ti consigliamo vivamente di non progettare parti piatte e bassei con dimensioni simili a un formato A4. Nella maggior parte dei casi infatti il tuo modello si deformerà. Questo processo viene denominato "warping". Creare nervature di supporto sotto il tuo piano non risolve il problema. Anzi, la possibilità di deformazione aumenta ancora di più. La soluzione è evitare piani piatti di grandi dimensioni.

Interlocking parts

 

Pezzi mobili o collegati

È possibile stampare pezzi mobili e collegati o assiemi di un'unica produzione in PA-GF. I pezzi stampati insieme dovrebbero avere una luce minima di 0,5 mm – 0,6 mm. Se vuoi stampare una catena, lo spazio tra le tue superfici è un fattore essenziale. Più spazio riesci ad avere meglio è. Più complesso è il tuo pezzo, più difficile diventa per noi evacuare la polvere non sinterizzata dall'interno quando il pezzo viene tolto dalla stampante 3D. Ti preghiamo di contattare il tuo referente dell'assistenza clienti in loco prima di ordinare pezzi di questo tipo, per essere certo che possano essere stampati ed evitare delusioni.

 

Assemblaggio

Quando si progettano pezzi che devono essere assemblati, è importante mantenere una distanza sufficiente tra loro. Un incastro corretto nel tuo software CAD non significa necessariamente un incastro perfetto dopo la stampa, perché il tuo software ignora l'attrito presente nel mondo reale. Per questo lascia sempre almeno 0,6 mm tra i diversi pezzi. Per pezzi con superfici e spessori parete importanti la distanza da mantenere dovrà essere ancora maggiore. In questo caso ti preghiamo di contattare il tuo referente del servizio clienti in loco per verificare che la stampa sia possibile.

Per aiutarci a stampare i tuoi pezzi con le migliori dimensioni di assemblaggio possibili, ti preghiamo di progettare i tuoi file con un orientamento pari all'orientamento relativo dei tuoi pezzi nell'assemblaggio finale.

 

Dettagli in rilievo e incisi

Per testi o dettagli superficiali incisi, raccomandiamo lettere con uno spessore di linea minimo di 1 mm, una profondità di 1,5 mm e un'altezza complessiva di almeno 4,5 mm. I testi o i dettagli superficiali in rilievo dovrebbero essere abbastanza spessi da non rompersi durante la produzione o il trasporto. Raccomandiamo lettere con uno spessore di linea di almeno 0,8 mm, un'altezza complessiva di almeno 3 mm e una profondità di almeno 0,8 mm.

Hollow model

 

Fori e canali

I fori con un diametro piccolo sono esposti a un notevole calore durante il processo di sinterizzazione. Questo può far sì che la polvere all'interno dei fori si fonda. Per assicurare che i fori nel tuo pezzo rimangano liberi, progetta un diametro di almeno 1 mm. Canali interni più lunghi possono essere difficili da pulire, soprattutto se la polvere si è parzialmente sinterizzata insieme. Per i canali interni raccomandiamo un diametro di almeno 3 mm. In presenza di geometrie canale complesse con diverse curve ti preghiamo di contattare il tuo referente del servizio clienti in loco per verificare che sia possibile stamparle.

Linee guida per la Linee guida per la levigatura

Per ottenere una finitura liscia, la parte viene messa in una burattatrice contenente piccole pietre che vibrano a una frequenza elevata per levigare la superficie del componente.

 

Resistenza e fragilità

Diversi fattori rendono difficile prevedere il risultato del processo di lucidatura. Uno di questi è la geometria della parte che può comportarsi diversamente ogni volta che viene inserita nella burattatrice. In generale, si dovrebbero avere spessori delle pareti di almeno 1 mm in tutta la parte. Anche se posizioniamo e orientiamo le parti nelle stampanti in modo da ridurre al minimo i “punti deboli” creati dalla costruzione stratificata del componente, alcuni elementi del progetto potrebbero essere più sensibili di altri agli impatti delle pietre di lucidatura. Consigliamo pertanto di aggiungere uno spessore extra alle pareti se il progetto lo consente. La levigatura non è consigliata se il componente ha piccoli dettagli come dei perni fini, in quanto rischiano di rompersi durante il processo di lucidatura. La dimensione massima della parte non dovrebbe superare i 200 mm, poiché le parti più grandi possono rimanere inceppate durante la lucidatura. La dimensione minima non dovrebbe essere inferiore a 30 mm: le parti più piccole possono rompersi durante il processo.

 

Lucidatura interna

A causa delle loro piccole dimensioni, le pietre da lucidatura possono facilmente restare incastrate nei piccoli fori. Consigliamo pertanto di mantenere un diametro superiore a 6,5 mm per le aperture che necessitano di lucidatura. Questo aiuta a evitare che le pietre rimangano incastrate nel modello. Occorre inoltre tenere presente che l’interno del modello sarà sempre meno lucido rispetto all’esterno. In effetti, il componente non verrà lucidato affatto all’interno se i fori sono più piccoli di 6,5 mm, perché le pietre non potranno entrare.

 

Spigoli smussati

Se il componente contiene spigoli vivi, verranno smussati. Gli angoli smussati e le transizioni lisce tra le superfici avranno un grado di lucidatura superiore rispetto agli spigoli vivi.

 

Dettagli goffrati e incisi

I dettagli goffrati sul modello tendono a venire erosi dalle pietre di lucidatura. Assicurarsi di elevare ulteriormente questi dettagli di almeno 1 mm, altrimenti potrebbero scomparire quando il modello viene lucidato. I dettagli incisi presentano meno problemi, perché nella maggior parte dei casi le pietre non saranno in grado di entrare nelle incisioni, tuttavia i bordi di queste potrebbero risultare compromessi. Per stare sul sicuro, è bene fare in modo che le incisioni abbiano una profondità superiore a 1 mm.

Linee guida per la tenuta ermetica

Per la tenuta ermetica effettuiamo un post-processing sul tuo pezzo con una soluzione acquosa, per riempire i piccoli pori e chiudere la superficie esterna o pelle. In funzione del design, la soluzione sigillante viene applicata manualmente o tramite immersione.

 

Accessibilità

A causa del processo descritto sopra, le superfici non facilmente accessibili verranno molto probabilmente trattate meno, con una conseguente tenuta ermetica inferiore. Per i canali interni, assicurati che il diametro sia superiore a 6 mm, altrimenti potrebbero ostruirsi di agente sigillante.

 

Impermeabilità

Ti ricordiamo che l'agente sigillante migliora l'impermeabilità del tuo design ma non garantisce un prodotto completamente stagno, in quanto questo dipende da diversi fattori: complessità del design, temperatura ambiente, pressione utilizzata, liquido utilizzato ecc. Raccomandiamo questa finitura per un uso decorativo e ti consigliamo di testare la tua applicazione prima di usarla completamente.

File re.jpg

Requisiti dei file

Accettiamo file in formato STL, 3DS, 3DM, OBJ, WRL, MATPART, STP, SKP, SLDPRT, STEP, CATPART, IGES, MODEL, MXP e MGX su Materialise OnSite. 
Oltre ai formati file, abbiamo anche dei vincoli legati al contenuto di tali file. Per offrire la massima qualità possibile e assicurare la tracciabilità, consentiamo solo l'ordine di un modello per pezzo mediante la nostra piattaforma online OnSite. Questo significa che per ogni file vi può essere solo una shell. Se in un file vi sono più shell, lo lavoreremo solo se viene riconosciuto come un modello o pezzo cioè se le shell si intersecano o si collegano l'una con l'altra (per vedere se applicabile consultare le specifiche tecniche sotto). Altrimenti il pezzo non sarà lavorato correttamente. 

Specifiche tecniche

Tempi di consegna standard 8 giorni lavorativi (ordini effettuati offline e online)
Precisione standardz ± 0,3% (con limite inferiore pari a ± 0,3 mm)
Spessore strato 0.12 mm
Spessore minimo delle pareti 1 mm
Dettaglio minimo 0.3 mm
Luce minima 0,6 mm tra pezzi che devono essere assemblati
0,5 – 0,6 mm tra shell di un pezzo collegato
Dimensioni massime del pezzo 630 x 330 x 550 mm (ordini effettuati offline e online)
Pezzi collegati o chiusi?
Struttura della superficie Le parti non finite presentano in genere una superficie granulosa, ma sono possibili tutti i gradi di finizione. Le parti sinterizzate al laser possono essere sabbiate, colorate/impregnate, verniciate, ricoperte e rivestite.