CASO DI STUDIO

Trasformare gli occhiali e il settore dell’occhialeria: Yuniku

4 minuti di lettura

hm-yuniku-scanner-customer-optician.jpg

Quando la stampa 3D incontra l’applicazione giusta e i partner giusti, ha il potenziale per stravolgere un intero settore. Vi presentiamo Yuniku, gli occhiali su misura in 3D, i primi al mondo a introdurre un design incentrato sulla visione — e una piattaforma digitale aperta che permette a ogni marca di occhiali di fare altrettanto.

Che cosa rende veramente pionieristica un’innovazione? Talvolta, è il modo in cui si rivoluziona un prodotto, o si sovverte un modello imprenditoriale. Può trasformare un processo operativo, o l’esperienza del cliente. A volte, ci si imbatte in un prodotto trasformativo che riesce a fare tutte e quattro le cose. Questo è Yuniku di HOYA, l’innovazione destinata a cambiare il settore dell’occhialeria, in collaborazione con Materialise.

Quando la stampa in 3D incontra l’applicazione giusta e i partner giusti, ha il potenziale per stravolgere un intero settore. Noi lo sappiamo perché Materialise ha già contribuito in passato a farlo. Quando la stampa in 3D incrociò l’industria delle protesi acustiche, la produzione digitale di apparecchi acustici intrauricolari passò dal 20% del totale a quasi il 100% in soli due anni, favorita da un software personalizzato progettato da Materialise.  Ora, l’occhialeria è sospesa sull’orlo di una rivoluzione altrettanto importante. Un sistema che può dare a ogni ottico la possibilità di offrire ai propri clienti montature totalmente personalizzate, realizzate in una delle più sofisticate fabbriche di Produzione Additiva al mondo.

Vi presentiamo Yuniku, gli occhiali su misura in 3D, i primi al mondo a introdurre un design incentrato sulla visione — e una piattaforma digitale aperta che permette a ogni marca di occhiali di fare altrettanto.

Il design incentrato sulla visione e perché è importante 

Il design convenzionale degli occhiali inizia con la montatura. Una volta che il cliente nel negozio di ottica ha scelto la montatura che gli piace, l'ottico seleziona e posiziona le lenti ottiche che si adattano alle esigenze visive del cliente. Ma l'inserimento delle lenti nella montatura scelta può avere un impatto negativo sull'allineamento delle lenti, con conseguenti prestazioni non ottimali. Come si fa quindi a costruire occhiali che offrano a chi li indossa un'esperienza visiva ottimale? 


Yuniku utilizza la scansione 3D, l'automazione della progettazione parametrica e la stampa 3D per progettare la montatura scelta dal cliente attorno alle lenti scelte dall'ottico. "Poiché la posizione delle lenti viene preservata, questo concetto garantisce l'orientamento ideale delle lenti nell'occhiale finale, assicurando a sua volta le migliori prestazioni visive", afferma Felix España, Global NewMedia Manager di HOYA Vision Care. Inoltre, la stampa 3D consente la completa personalizzazione delle montature in base alle caratteristiche anatomiche e alle preferenze estetiche del cliente. 


Hoet Design Studio, il partner di progettazione per la collezione base di montature da vista che sarà utilizzata da Yuniku, è già esperto di occhiali stampati in 3D. Per Bieke Hoet, Yuniku rappresenta un'opportunità per portare gli occhiali ad alte prestazioni da un concetto di lusso alla realtà di un normale professionista della vista. 


"Come designer di occhiali", afferma Bieke, "conosco già il modo in cui la stampa 3D può rivoluzionare questo settore. E ora, con Yuniku, possiamo condividere questo potenziale con il mondo". 

Co-creare una catena di fornitura completamente digitale 

"Quando abbiamo iniziato a lavorare con Materialise nel 2014 per il simulatore di visione HOYA e EyeGenius, la collaborazione ci ha portato a iniziare a pensare a scoperte più grandi che le nostre conoscenze combinate avrebbero potuto innescare", ricorda Felix. "Quello che cercavamo non era solo un partner di produzione, ma un collaboratore a tutto tondo in ogni fase".  

cilq-yuniku_-_3d_scanner_-_image_by_hoya_vision_care_1.jpg

Per avviare la co-creazione, il team dei servizi di design e ingegneria di Materialise ha iniziato ad adattare la propria tecnologia di scansione 3D per raccogliere una scansione digitale 3D altamente dettagliata dei tratti del viso dei clienti e soddisfare così le esigenze del team di HOYA NewMedia.  


Nel frattempo, il team di ricerca e sviluppo di Materialise ha lavorato con HOYA per sviluppare il software Yuniku. Il software consente all'oculista di accompagnare il cliente in un viaggio. Dopo la scansione, un software avanzato progettato da HOYA utilizza i dati facciali e visivi per determinare la posizione ideale delle lenti rispetto agli occhi e li comunica al software di Materialise, che a sua volta personalizza la montatura intorno alle lenti in base alle caratteristiche uniche del viso del portatore.  


Il design della montatura, il colore e la finitura possono essere regolati per adattarsi allo stile individuale del cliente, guidati dall'esperienza dello specialista. Le soluzioni software integrate lavorano in background per garantire il posizionamento e l'applicazione ideali delle lenti. Una volta progettati gli occhiali 3D perfetti, un sistema di ordinazione back-end invia a HOYA i dati necessari per la produzione delle lenti e i dati necessari per la produzione delle montature a Materialise. 


Presso Materialise, le montature vengono prodotte con una tecnologia di sinterizzazione laser dedicata agli occhiali, regolata su parametri estremamente precisi utilizzando la piattaforma di controllo Materialise per accedere a impostazioni hardware complesse. Infine, le montature vengono sottoposte al trattamento di post-produzione in più fasi di Materialise Luxura. Ogni montatura che esce da questo processo di produzione è completamente unica e autenticata per un singolo utente finale. 

Modella con capelli ondulati con la mano sotto al mento mentre guarda verso l'alto e indossa occhiali Cabrio Yuniku

“Le innovazioni Materialise vantano una lunga tradizione nello sviluppo di soluzioni complete per migliorare i meccanismi di interazione tra clienti e professionisti, che consentono nuove esperienze e innovazione nello sviluppo dei prodotti,” osserva Alireza Parandian, esperto di prodotti indossabili stampati in 3D presso Materialise. “Ma HOYA Yuniku fa un passo avanti, con l’introduzione di un sistema aperto che va ben al di là di ogni singolo marchio.”

Un’esperienza Yuniku, con una piattaforma aperta 

Quantunque l’esperienza sembrerà senza dubbio unica per ogni persona abituata a indossare occhiali da una vita, la piattaforma Yuniku è aperta e può essere implementata in qualsiasi numero di negozi con qualsiasi numero di marche. Yuniku è stata lanciata con una collezione base disegnata da Hoet Design Studio e crescerà per poter includere montature anche di altri progettisti.

Per chi porta gli occhiali, Yuniku rappresenta un futuro in cui lenti e montature lavorano insieme piuttosto che trovare dei compromessi reciproci; in cui le specifiche esigenze ottiche e preferenze estetiche del cliente possono essere soddisfatte con un unico paio di occhiali. Ai professionisti dell’ottica, il sistema Yuniku permette di sfruttare le loro conoscenze e accompagnare i clienti in un viaggio nuovo ed emozionante. Per il settore dell’occhialeria e per la Produzione additiva, Yuniku non significa solo automazione della progettazione, ma un trampolino di lancio per l’innovazione.

Immagini per gentile concessione di HOYA Vision Care


Condividi su:

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on LinkedIn
Share with Pocket

Il caso di studio in breve

Settore

HOYA 


Occhiali da vista  

Le motivazioni di questo approccio

Personalizzazione 


Digitalizzazione 

La soluzione utilizzata

Sinterizzazione laser selettiva 


Piattaforma di controllo Materialise 


Luxura 

Ti potrebbe piacere anche

Più ispirazione