TiAl6V4, una delle leghe più note per la stampa 3D del metallo, combina eccellenti proprietà meccaniche a un peso specifico estremamente contenuto. Le applicazioni comprendono prototipi funzionali, parti solide destinate all’utilizzo finale, dispositivi medici e parti di ricambio.

Richiedi un preventivo Hai una domanda? Contattaci

Specifiche tecniche

Tempi di consegna standard Minimo 10 giorni lavorativi, in funzione delle dimensioni della parte, del numero di componenti e dei gradi di finitura (ordini effettuati online e offline)
Precisione standard ± 0,2% (con limite inferiore pari a ± 0,2 mm)
Spessore minimo delle pareti 0,5 mm
Spessore strati 0,03 – 0,6 mm
Dimensioni massime della parte 245 x 245 x 270 mm (ordini effettuati offline)
220 x 220 x 250 mm (ordini effettuati online)
Struttura della superficie Le parti non sottoposte a finitura hanno in genere una superficie grezza ma è possibile ottenere superfici levigate mediante vari livelli di finitura

Scheda tecnica

  Unità Standard Intervallo
(dopo il trattamento termico)
Resistenza alla trazione MPa DIN EN ISO 6892-1:2009 min. 930
Resistenza allo snervamento MPa  DIN EN ISO 6892-1:2009 min. 860
Allungamento a rottura % DIN EN ISO 6892-1:2009 13 - 15
Modulo di elasticità GPa DIN EN ISO 6892-1:2009 104 - 124
Durezza HV5 DIN EN ISO 6507-1 308 - 332
Densità relativa %   > 99,5
Densità g/cm³   4,41
Tenuta d’aria e d’acqua    
Temperatura operativa massima °C   350

I valori effettivi possono variare in funzione delle condizioni di produzione

Linee guida per la progettazione

Abbiamo raccolto qui i nostri migliori trucchi, suggerimenti e procedure che ti offriranno una buona base da cui partire. Se ti stai chiedendo se questo materiale permette di realizzare parti interconnesse o goffrature o se desideri semplicemente evitare i più comuni errori di progettazione, dai un’occhiata a questa guida pratica alla progettazione.

Leggi di più

Come funziona la stampa 3D in metallo?

La stampa 3D in metallo è una tecnologia laser che impiega metalli in polvere. Analogamente a quanto avviene nella sinterizzazione laser, le particelle sul letto di polvere vengono legate selettivamente tra loro mediante un fascio laser ad alta potenza, mentre la macchina distribuisce strati sottili di polvere metallica. Le strutture di supporto vengono generate e costruite simultaneamente utilizzando lo stesso materiale e vengono in seguito rimosse manualmente. Una volta completata, la parte viene sottoposta a trattamento termico.

play_circle_outline Guarda il video