Stampa 3D in poliammide,
senza laser

Con l’annuncio della sua tecnologia Multi Jet Fusion (MJF), HP ha suscitato una vera e propria ondata di entusiasmo nel mondo della stampa 3D. Scopri questa nuova tecnologia, la soluzione ideale quando hai bisogno di tempi di consegna rapidi, bassa porosità e un’eccezionale qualità delle superfici, per prototipi funzionali e piccole serie.

Richiedi un preventivo Contatti

Come funziona HP Multi Jet Fusion?

HP Multi Jet Fusion è una tecnologia basata su polveri, che però non impiega i laser. Il letto di polvere viene riscaldato all’inizio in modo uniforme. Viene poi depositato un agente di fusione nei punti in cui è necessario fondere selettivamente le particelle; un agente di rifinitura viene depositato intorno ai contorni, per migliorare la risoluzione delle parti. Mentre le lampade passano al di sopra della superficie del letto di polvere, il materiale depositato cattura il calore e contribuisce a distribuirlo in modo uniforme.

Il modello 3D

Il modello 3D

chevron_right
keyboard_arrow_down
A fusing agent and a detailing agent are jetted to selectively melt powder particles and improve resolution

A fusing agent and a detailing agent are jetted to selectively melt powder particles and improve resolution

chevron_right
keyboard_arrow_down
Lamps pass over the surface constantly, the jetted material captures and distributes the heat

Lamps pass over the surface constantly, the jetted material captures and distributes the heat

chevron_right
keyboard_arrow_down
The process continues building up the part layer by layer

The process continues building up the part layer by layer

chevron_right
keyboard_arrow_down
Rimozione della polvere e finitura della parte

Rimozione della polvere e finitura della parte

chevron_right
keyboard_arrow_down
La parte è finita

La parte è finita

Perché scegliere HP Multi Jet Fusion?

HP Multi Jet Fusion impiega un materiale PA 12 a grana fine, con il quale è possibile realizzare strati ultrasottili da 80 micron. In questo modo, le parti realizzate presentano una densità elevata e una bassa porosità rispetto alle parti in PA 12 prodotte con la sinterizzazione laser. Inoltre, la superficie si presenta eccezionalmente liscia già al momento dell’uscita dalla stampante e pertanto le parti funzionali richiedono una finitura minima in post-produzione. Tutto ciò si traduce in tempi di consegna rapidi, ideali per i prototipi funzionali e per le piccole serie di componenti finali.

 

Applicazioni ideali della tecnologia HP Multi Jet Fusion

  • Produzione in volumi limitati di parti complesse destinate all’utilizzo finale

  • Prototipi per test di forma, idoneità e funzione

  • Prototipi dotati di proprietà meccaniche in grado di competere con quelle delle parti stampate a iniezione

  • Serie di piccoli componenti come alternativa economicamente conveniente rispetto allo stampaggio a iniezione

Scegli HP Multi Jet Fusion se hai bisogno di…

  • Tempi di consegna rapidi, senza finitura in post-produzione
  • Isotropia elevata
  • Bassa porosità
  • Cerniere integrate, parti interconnesse, canali integrati
  • Strati ultrasottili per una risoluzione più alta

Specifiche tecniche di HP Multi Jet Fusion

Tempi di consegna standard Minimo 5 giorni lavorativi, in funzione delle dimensioni della parte, del numero di componenti e dei gradi di finitura
Precisione standard ± 0,3% (con limite inferiore pari a ± 0,3 mm)
Spessore strati 0,08 mm
Spessore minimo delle pareti 1 mm, ma è possibile realizzare cerniere integrate da 0,5 mm
Dimensioni massime della parte 256 x 340 x 360 mm
Le dimensioni non hanno limitazioni, in quanto i componenti possono constare di più parti secondarie.
Struttura della superficie le parti non sottoposte a finitura presentano in genere una superficie liscia, senza strati visibili, di un colore grigio pietra. La finitura in post-produzione permette di ottenere vari effetti, dalla verniciatura lucida all’applicazione di texture ruvide. Le parti realizzate con HP Multi Jet Fusion possono essere sottoposte a sabbiatura, levigate, colorate/impregnate, verniciate, sottoposte a copertura e rivestite.

Materiali usati con HP Multi Jet Fusion

PA 12 (Multi Jet Fusion)

Poliammide (PA 12)

Essendo un materiale solido, la polvere di poliammide presenta un’interessante caratteristica: è autoportante per quanto concerne le sezioni di prodotto generate. Questa caratteristica rende superflua la presenza di strutture di supporto. La poliammide permette di produrre prototipi completamente funzionali o parti destinate all’utilizzo finale con un’elevata resistenza meccanica e termica. Le parti in poliammide presentano un’eccellente stabilità a lungo termine e sono resistenti alla maggior parte degli agenti chimici. Possono essere rese impermeabili mediante impregnazione. Il materiale PA 12 impiegato dalla tecnologia HP Multi Jet Fusion è a grana molto fine; questo permette di ottenere parti di densità più elevata e porosità più bassa rispetto a quelle prodotte con la sinterizzazione laser.

Schede tecniche dei materiali

Per ulteriori informazioni sulle proprietà del materiale e per le specifiche tecniche, visita il nostro Resource Center per scaricare le schede tecniche dei materiali.

Scarica le schede tecniche dei materiali

Gradi di finitura per le parti realizzate con HP MJF

Finiture Rimozione della polvere Sabbiatura Levigatura Primer Rivestimento/Verniciatura
Normale      
Tintura
Disponibile in nero