Essendo un materiale solido, la polvere di poliammide presenta un’interessante caratteristica: è autoportante per quanto concerne le sezioni di prodotto generate. Questa caratteristica rende superflua la presenza dei supporti. La poliammide permette di produrre prototipi completamente funzionali o parti destinate all’utilizzo finale con un’elevata resistenza meccanica e termica. Le parti in poliammide presentano un’eccellente stabilità nel lungo termine e sono resistenti alla maggior parte degli agenti chimici. Possono essere rese impermeabili mediante impregnazione. Il materiale in PA usato da Materialise è certificato biocompatibile e idoneo per gli alimenti in presenza di determinate condizioni.

Richiedi un preventivo Hai una domanda? Contattaci

Specifiche tecniche

Tempi di consegna standard Minimo 4 giorni lavorativi, in funzione delle dimensioni della parte, del numero di componenti e dei gradi di finitura (ordini effettuati offline)
5 giorni lavorativi (ordini effettuati online)
2 giorni lavorativi (per i modelli che impiegano il servizio Fast Lane)
Precisione standard ± 0,3% (con limite inferiore pari a ± 0,3 mm)
Spessore minimo delle pareti 1 mm, ma è possibile realizzare cerniere integrate da 0,3 mm
Spessore strati 0,12 mm
Dimensioni massime della parte 650 x 330 x 560 mm (ordini effettuati offline e online)
200 x 100 x 100 mm (per i modelli che impiegano il servizio Fast Lane)
Struttura della superficie Le parti non sottoposte a finitura hanno in genere una superficie granulosa ma è possibile applicare qualsiasi finitura definita. Le parti realizzate con sinterizzazione laser possono essere sottoposte a sabbiatura, colorate/impregnate, verniciate, sottoposte a copertura e rivestite.

Scheda tecnica

  Unità Condizione PA 12 (SLS)
Densità g/cm³     0,95 +/- 0,03
Resistenza alla trazione MPa  DIN EN ISO527 48 +/- 3
Modulo di tensione MPa  DIN EN ISO527 1.650 +/- 150
Resistenza alla flessione MPa  D790   41 
Elongation at Break  DIN EN ISO527 20 +/- 5
Modulo a flessione N/mm² DIN EN ISO178 1.500 +/- 130
Charpy – Impact strength kJ/m2 DIN EN ISO179 53 +/- 3,8
Charpy – Notched Impact Strength MPa DIN EN ISO179 4,8 +/- 0,3
Izod – Impact Strength kJ/m² DIN EN ISO180 32,8 +/- 3,4
Izod - Notched Impact Strength kJ/m² DIN EN ISO180 4,4 +/- 0,4
Ball Indentation Hardness   DIN EN ISO2039 77,6 +/- 2
Shore D/A-hardness   DIN 53505 D 75 +/- 2
Temperatura di deflessione del calore °C ASTM D648 (1.,2MPa) 86

I valori effettivi possono variare in funzione delle condizioni di produzione

Come funziona la sinterizzazione laser?

La sinterizzazione laser è una tecnologia laser che impiega materiali solidi sotto forma di polveri, in genere materiali plastici. Le particelle nel letto di polvere vengono legate tra loro selettivamente mediante un fascio laser controllato tramite computer, che innalza la temperatura della polvere al di sopra del punto di transizione vetrosa, dopo il quale le particelle adiacenti scorrono insieme. Dato che la polvere è autoportante, non sono necessarie strutture di supporto.

play_circle_outline Guarda il video